Hero Image
Come conservare membrane bituminose
3 minutes min

Tecniche di applicazione

 

Le membrane impermeabilizzanti possono essere applicate al piano di posa in diversi modi: 

  1. per sfiammatura con un cannello a gas propano;
  2. per incollaggio a freddo con adesivi;
  3. per asportazione di un film in caso di membrane autodesive;
  4. mediante fissaggio meccanico.

Posa a fiamma

Di seguito sono descritte 2 modalità di posa a fiamma. Ciascuna di esse viene scelta in base alle caratteristiche del supporto e alla pendenza della copertura.

Prima di iniziare il lavoro assicurarsi che le condizioni atmosferiche siano tali da non compromettere l’efficacia della posa: sospendere il lavoro in caso di pioggia, neve, nebbia intensa e quando la temperatura è inferiore a +5° C.
Nel caso più frequente di membrane bituminose tradizionali, è necessario procedere al loro fissaggio riscaldando con la fiamma di un cannello a gas propano la superficie inferiore della membrana (ossia il lato rivestito con film plastico). Agire con il cannello in maniera uniforme, sino a far rinvenire lo strato superficiale della massa impermeabilizzante bituminosa.  In caso di posa a temperature invernali, evitare colpi o calci e srotolamenti violenti. Svolgere con maggior lentezza rispetto alla norma e con cautela.

Posa in completa aderenza

  • Si esegue fissando la membrana impermeabilizzante al suo supporto per tutta la sua superficie, mediante sfiammatura con un cannello a gas propano. Tale tecnica deve essere obbligatoriamente usata nelle zone perimetrali e sui risvolti verticali;
  • La posa in completa aderenza è ammessa per tutti i gradi di pendenza su elementi portanti in cls armato, latero-cemento o c.a. precompresso e sino al 20% di pendenza per supporti non portanti costituiti da pannelli termoisolanti. Per pendenze superiori prevedere anche un fissaggio meccanico;
  • Nel caso di impiego di pannelli isolanti schiumosi non rivestiti, consultare la sezione dedicata ai piani di posa (A.2);
  • Nel caso di supporti costituiti da pannelli in isolante minerale con rivestimento bituminoso (es. Isover Superbac Roofine G3), sfiammare la membrana direttamente sul pannello, indirizzando la fiamma tra il pannello e la membrana in modo da far rinvenire lo strato bituminoso di entrambi;
  • Nel caso di posa in doppio strato, il secondo strato deve essere incollato a fiamma in aderenza totale al primo e a teli sfalsati di 50 cm; 

Posa in semi-indipendenza

  • Questa soluzione ad esempio è utilizzata quando si prevede una certa mobilità del supporto (es. strutture prefabbricate discontinue). Si esegue fissando la membrana impermeabilizzante al suo supporto solo parzialmente.
    Nelle zone perimetrali e sui risvolti verticali la posa deve avvenire sempre in completa aderenza con incollaggio a fiamma; 
  • Questa tecnica di posa consiste nello sfiammare la membrana con il cannello per strisce o punti, in modo da ottenere una percentuale di adesione pari a circa il 50%.
    Alternativamente è possibile posare a secco sulla superficie di posa una membrana forata (Bituver Bitumat V12 forato) e successivamente sfiammare in aderenza totale la membrana impermeabilizzante;
  • In caso di applicazione in doppio strato il secondo strato deve essere incollato a fiamma in aderenza totale sul primo, a teli sfalsati di 50 cm.